Mercatopiloti della Formula 1: con Hamilton in Ferrari parte l’effetto domino

Mercatopiloti della Formula 1

Mercatopiloti della Formula 1

Mercatopiloti della Formula 1 è completa diverso dal calciomercato. In Formula1 non esistono le compravendite dei cartellini (in questo licenze di guida) piloti ma un pilota può lasciare un team solo in caso di scadenza o rescissione del contratto. Tuttavia quando nel motorsport si libera un sedile importante, a cascata si liberano tutti gli altri ed il mercatopiloti impazzisce.

Come cambia la griglia nel 2024?

Nel 2024 il mercatopiloti della Formula1 è stato piatto, nessun movimento ha acceso gli animi degli appassionato, per questo motivo, per la prima volta nella storia della massima competizione automobili a ruote scoperte, i piloti presenti sulla griglia di partenza dell’ultimo gp della stagione precedente saranno gli stessi che prenderanno il via alla nuova stagione. Tuttavia, nel 2023 c’è stato un cambio in corso; infatti l’attuale Visa Cash App RB F1 Team (ex AlphaTauri, ex ToroRosso e nonché ex Minardi) ha sostituito de Vries con Ricciardo.

Il 2025

Una calma piatta in questo mercatopiloti della Formula 1 del 2024, che porterà però ad un mercatopiloti della Formula 1 molto scoppiettante ed intenso nel 2025.

Chi prenderà il posto di Hamilton in Mercedes?

Con l’ufficialità di Lewis Hamilton in Ferrari, la Mercedes cerca un pilota e Carlos Sainz, rimasto appiedato dalla Ferrari, potrebbe essere il principale sostituto. Occhi però anche ad Albon, le ottime prestazione sulla Williams e la scadenza del contratto nel 2025, lo rendono un profilo molto interessante. Non solo Albon, anche Alonso è in scadenza del 2025. L’asturiano non ha bisogno di presentazioni è un usato garantito e garantirebbe alla scuderia tedesca affidabilità, competitività e sicurezza. Anche Lando Norris potrebbe essere l’uomo giusto per sostituire Hamilton in Mercedes. Al momento Lando in McLaren sta facendo molto bene: il piede destro è collegato bene al cervello, rischia il giusto, sbaglia poco e nonostante la monoposto non sia da primissime posizione è sempre lì a giocarsi il podio. Tuttavia al momento in 104 gare disputate non ne ha ancora vinta una.

Il ritorno di Vettel?

Infine occhi ai ritorni; poiché Sebastian Vettel, sebbene sia fuori dai giochi già da qualche anno, potrebbe ritornare i pista e sostituire l’inglese alla guida della Mercedes. Un tedesco che ritorna in una scuderia di Formula 1 tedesca dopo il ritiro, ricorda molto la storia di Schumacher, che dopo aver lasciato la F1 ritorna alla Mercedes per rimettersi in gioco continuare a correre.

Non solo Mercedes.

Con molta probabilità non sarà solo Mercedes ad aver bisogno di un pilota. Nel 2023, Checo Perez sulla Red Bull n.11 non ha convinto. Non è mai stato ai livelli di Max Verstappen e tante volte è arrivato dietro agli avversari. Una serie di risultati non soddisfacenti, che hanno portato Christian Horner e Helmut Marko a pensare ad una sostituzione in corso d’opera. Ora la stagione 2024 non è ancora iniziata ma non è lontano dalla realtà pensare, in caso di risultati negativi, potesse essere allontanato (anche a stagione in corso). A questo punto Red Bull dovrebbe aver bisogno di un pilota e Carlos Sainz, che ha iniziato la carriera in Formula 1 alla Toro Rosso (scuderia satellite della Red Bull), potrebbe essere il polita giusto.

Verso Sainz ed oltre.

Oltre Sainz, anche per il sedile Red Bull, la lista è ristretta a Norris e Alonso. Difficile vedere un ritorno in Albon in Red Bull, dato che l’olandese alla guida della monoposto austrica dal 2019 al 2020 è crollato sotto il peso della pressione.

Mercatopiloti della Formula 1: l’effetto domino per gli altri sedili.

Senza dubbio Alexander Albon, in scadenza con Williams, è un pilota molto appetibile, soprattutto se nel 2024 dovesse confermarsi sui livelli del 2023. Se non dovesse trovare un sedile tra le big, non è difficile pensare che, se McLaren dovesse salutare uno tra Piastri e Norris potrebbe puntare su di lui. Come detto, Alonso è in scadenza con Aston Martin, Lawrence Stroll potrebbe decidere di affiancare al figlio Lance proprio Alexander Albon. La scuderia britannica si guarda intorno e prova a buttare un occhio anche su Esteban Ocon e Pierre Gasly (entrambi in scadenza con Alpine). Più difficile invece arrivare a Yuki Tsunoda. Visa Cash App RB F1 Team potrebbe decidere di puntare su Liam Lawson e Yuki Tsunoda.

Mercatopiloti della Formula 1: l’esperienza ed il nuovo che avanza.

In questo effetto domino, l’esperienza di Daniel Ricciardo e Valtteri Bottas potrebbe diventare un punto di forza  per tutti i team. Infine il 2025 potremmo rivedere un italiano al volane di una Formula 1, dato che Andrea Kimi Antonelli potrebbe finire in Williams.