Un nuovo inizio col Barca

Un Nuovo Inizio per il Napoli: L’Era Calzona inizia con un promettente pareggio contro il Barcellona.

Nella notte di Champions che ha visto il Napoli affrontare il Barcellona, una nuova pagina della storia azzurra si è iniziata a scrivere sotto gli occhi di migliaia di tifosi, segnata dall’esordio sulla panchina partenopea di Calzona.

Il match si è concluso con un pareggio, 1-1, ma ha offerto ben più di un punto nella classifica del girone: ha mostrato un’altro Napoli, capace di ribattere colpo su colpo ad una delle squadre più forti d’Europa.

Il gol di Robert Lewandowski non ha scalfito lo spirito combattivo del Napoli, prontamente risvegliato dal pareggio di Victor Osimhen.

La breve, ma deludente gestione Mazzarri, caratterizzata da un approccio ultra-difensivo e da scelte tattiche discutibili, è stata rapidamente messa alle spalle. Calzona, fin dalle prime battute del suo insediamento, ha promesso di riportare il Napoli ai fasti che merita, rilanciando il talento e la creatività di una squadra che ha sofferto le due gestioni precedenti.

Mathías Olivera e Lindstrom, entrato nella ripresa, hanno dimostrato di essere giocatori importanti nel nuovo scacchiere azzurro, interpretando alla perfezione le indicazioni di un allenatore che non ha avuto paura di cambiare, anche sostituendo giocatori come Kvara e Osimhen, quest’ultimo non ancora al meglio ma comunque autore di un grande goal.

La scelta di mantenere una pressione alta e di non rinunciare all’attacco, anche in momenti di difficoltà, segna una netta discontinuità rispetto al passato recente. Il Napoli ha mostrato di non essere intimorito dalle grandi sfide, portando avanti un calcio propositivo e coraggioso.

In ogni caso, un pareggio che fa morale.